L'eterno marito

In alcuni periodi, nel corso della vita, capita di rendersi conto che l’immagine che ci siamo scelti, o, meglio, che desideriamo per noi stessi, ci guardi dall’alto e ci costringa, come imputati, alla sbarra di un processo che decidiamo di autoinfliggerci.
Quanto c’è di obiettivo in questo giudizio? Quanto è frutto del contesto in cui siamo immersi? Oppure, dall’altra parte, rispetto a scelte passate che nei fatti si sono dimostrate sbagliate, è possibile dimenticarne la responsabilità? In generale, giuste o sbagliate, negative o positive, reali o immaginate che fossero queste scelte, siamo in grado di affrontare l’arringa dei sensi di colpa?
Quello che ci propone Fëdor Dostoevskij con questa storia poco conosciuta è un viaggio tra il sogno e la realtà dentro questi movimenti dell’animo umano. Alcune domande che sembra lo attraversino potrebbero essere le seguenti: siamo ancora in grado di esercitare la cura? Di essere padri, maestri, guide? Questo è il provocatorio monito che ci lancia Dostoevskij.

dal romanzo di Fëdor Dostoevskij
libero adattamento di Davide Carnevali
con Ciro Masella, Francesco Villano
regia Claudio Autelli
scenografia Maddalena Oriani
costumi Margherita Platé
disegno luci Omar Scala
sound design Gianluca Agostini
tecnica Emanuele Cavalcanti
video Alberto Sansone
assistente alla regia Valeria Fornoni

una co-produzione LAB121 e TrentoSpettacoli
con il sostegno di NEXT - Laboratorio delle idee per la produzione e la programmazione dello spettacolo lombardo, voluto da Regione Lombardia - Assessorato alla Cultura in collaborazione con Fondazione Cariplo
Provincia Autonoma di Trento, Centro Servizi Culturali Santa Chiara Trento
un ringraziamento speciale a Sofija Zobina e Lia Fedetto

27.02 2024
20:30
Trento Teatro Cuminetti

Teatro Stabile di Bolzano
Piazza Verdi, 40
Bolzano 39100
Tel. 0471 301566
Fax 0471 327525

info@teatro-bolzano.it
teatrostabilebolzano@pec.it
P.IVA: 00143620219

Soci fondatori
Partner