LA COMPAGNIA STIVALACCIO TORNA CONTINUA AD ESSERE PROTAGONISTA DI FUORI! CON LO SPETTACOLO “ARLECCHINO FURIOSO” GIOVEDì 10 GIUGNO AL PARCO DELLE SEMIRURALI


Il giovane collettivo teatrale che ha fatto breccia nel cuore degli altoatesini con “Don Chisciotte. Tragicommedia dell’arte” protagonista di due appuntamenti a Bolzano con “Arlecchino Furioso”
Diretto, dirompente e ironico è lo stile con cui la Compagnia Stivalaccio Teatro rivisita la Commedia dell’Arte in maniera arguta e coinvolgente. Questa giovane realtà teatrale composta da Sara Allevi, Anna De Franceschi, Michele Mori, Marco Zoppello, Giulio Canestrelli, Federico Corona e Elisa Dal Zotto si dedica alla diffusione del teatro attraverso la produzione di spettacoli, la formazione e l'organizzazione di festival e rassegne. Quanto mai esplicito il loro intento «Crediamo nello stupore, nell'artigianato, negli oggetti che si trasformano, nella parola che diventa corpo e nel corpo che parla. Evviva il riso, quello sano che evoca e abbatte i muri e ci permette di essere un poco naif. Un teatro popolare e popolato di persone, di idee, di luci, di sguardi e di storie da raccontare. Viva Il Teatro, viva la Commedia!» Su queste basi si muove “Don Chisciotte. Tragicommedia dell’arte”, spettacolo scritto da Marco Zoppello che sta facendo tappa nelle piazze e nei parchi della provincia e sullo stesso solido fondamento ha preso vita lo spettacolo “Arlecchino Furioso” che verrà presentato a Bolzano lunedì 7 giugno alle 21.00 all’Arena TSB- Prati del Talvera e giovedì 10 al Parco delle Semirurali, sempre alle 21.00.

Scritto da Giorgio Sangati, Sara Allevi, Anna De Franceschi e Michele Mori e interpretato da Sara Allevi, Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello, “Arlecchino Furioso” vede nuovamente la Commedia dell’Arte ad essere protagonista, con la maschera simbolo del teatro italiano ad animare uno spumeggiante spettacolo. L’Amore, quello con la “A” maiuscola, è il motore di un originale canovaccio costruito secondo i canoni classici della Commedia dell’Arte. Un Amore ostacolato, invocato, cercato, nascosto e rivelato, ma soprattutto un Amore universale, capace di travalicare i confini del mondo. Una coppia di innamorati, Isabella e Leandro, costretti dalla sorte a dividersi, si ritrovano dieci anni dopo in Venezia pronti a cercarsi e innamorarsi nuovamente. Allo stesso tempo il geloso Arlecchino corteggia la servetta Romanella, pronto ad infuriarsi al primo sospetto di infedeltà. Chissà se alla fine l’amore trionferà tra i quattro protagonisti? Lo spettacolo è pensato per un pubblico universale, recitato con varietà di lingue e dialetti, arricchito dall'uso delle maschere, dei travestimenti, dei duelli, dei canti, delle musiche e delle pantomime. Tutti gli spettacoli della rassegna Fuori! sono gratuiti previa prenotazione sull’App del Teatro Stabile di Bolzano (iOS e Android), sul portale tickets.fondazioneteatro.bolzano.it e alle Casse del Teatro Comunale di Bolzano (piazza Verdi 40; mart-ven. 11-14 e 17-19, sab 11-14). Le prenotazioni si possono effettuare anche presso il luogo di svolgimento dello spettacolo a partire da un’ora prima dell’evento.