Cartella stampa 2019/2020

 A GRANDE RICHIESTA, VENERDì 26 GIUGNO PAOLO ROSSI E GLI “ANCIENS PRODIGES” PRESENTANO UNA DATA AGGIUNTIVA DELLE PROVE APERTA DI “PANE O LIBERTÁ”. SU LA TESTA”

Dato il grande numero di prenotazioni Paolo Rossi aggiunge una data alle prove aperte di “Pane o libertà. Su la testa”. Il progetto che ha segnato la riapertura al pubblico del Teatro Stabile di Bolzano è rimasto in scena fino al 20 giugno nell’ambito della rassegna “Wordbox-Parole per il Teatro”

Sera dopo sera, le prove aperte di “Pane o libertà. Su la testa” sono cambiate, sono evolute e modificate grazie al contributo fondamentale del pubblico. Paolo Rossi e la band degli “Anciens Prodiges” sono i protagonisti di un teatro che incanta il pubblico e lo ascolta. Sera dopo sera anche le prenotazioni del pubblico sono aumentate, i posti disponibili in platea della Sala Grande del Comunale di Bolzano sono passati da 20 a 40 e possono crescere ancora di più, grazie alle nuove regolamentazioni post Covid-19.
A grande richiesta Rossi e i suoi prodi musicisti (Emanuele Dell’Aquila, Alex Orciari, Stefano Bembi) hanno deciso di regalare un’ultima prova aperta al pubblico bolzanino, venerdì 26 giugno, sempre alle 18.30. Un momento particolarmente importante, visto che di lì a breve, lo spettacolo partirà per un tour nazionale che farà tappa dal 7 al 9 luglio nel Chiostro di Via Rovello del Piccolo Teatro di Milano, tre date che sono già sold out, e nelle principali manifestazioni teatrali estive. Prima delle date milanesi, “Pane o libertà” verrà presentato a Trento il primo luglio alle 21.30 sul palco del Teatro Sociale, aperto verso la cornice di Piazza Cesare Battisti nell’ambito rassegna “TEATRO CAPOVOLTO - La città in scena”
Unendo stand-up comedy, commedia dell’arte e commedia greca, “Pane o libertà. Su la testa” diventa il prototipo di un modo diverso di fare teatro: un progetto, pensato con il Teatro Stabile di Bolzano, che vuole essere un’azione teatrale ad alta valenza sociale. Rossi porta in scena «la figura del primo Arlecchino, quello che possedeva il biglietto di andata e ritorno per l’al di là e quella che fu poi una delle sue evoluzioni come intrattenitore popolare capace di spaziare dalle stalle al cabaret» spiega Rossi.
La partecipazione alle prove aperte del 26 giugno è gratuita. La prenotazione per la visita alle prove di “Pane o libertà. Su la Testa” si effettua per e-mail all’indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. o telefonicamente al numero 0471 301566 dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.00.