Amministrazione trasparente

Il Teatro Stabile di Bolzano nasce nel 1950. È, dopo il Piccolo di Milano, il secondo Teatro Stabile d’Italia e la principale istituzione teatrale in lingua italiana dell’Alto Adige, opera senza interruzioni sul territorio del Trentino Alto Adige e nei teatri italiani. I direttori che si sono avvicendati nel corso della lunga storia dell’ente teatrale sono cinque: Fantasio Piccoli, Maurizio Scaparro, Alessandro Fersen, Marco Bernardi e, dal 18 giugno 2015, Walter Zambaldi.
Le finalità istituzionali del TSB sono riconducibili alla produzione, al sostegno e alla diffusione del teatro nazionale d’arte e di tradizione nell’ambito cittadino, provinciale, regionale, nazionale e internazionale e alla ricerca e sperimentazione teatrale attraverso compagnie specializzate e qualificate.
L’attività attuale del TSB si caratterizza per la promozione della drammaturgia italiana contemporanea e per il rischio culturale che ne consegue, con una particolare attenzione e apertura ad autori e registi della scena contemporanea e a testi inediti.
Il Teatro Stabile è amministrazione pubblica, ai sensi dell'art. 1, c. 3, della Legge n. 196/2009 - Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT), secondo quanto previsto dall’art. 2-bis, c. 3 del Decreto Legislativo n. 33/2013 (Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni) come modificato dal Decreto Legislativo n. 97/2016; ente di diritto privato in controllo pubblico secondo quanto previsto dall’art. 1, c. 2, lett. c) del Decreto Legislativo n. 39/2013 (Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico).
Il Teatro Stabile ricade nell’ambito soggettivo di applicazione della disciplina, nazionale e provinciale, in materia di anticorruzione e trasparenza. Le modalità attraverso le quali il Teatro ne interpreta gli adempimenti in tale materia sono stabilite dall’art. 2-bis, c. 3 del Decreto Legislativo n. 33/2013 come modificato dal Decreto Legislativo n. 97/2016 e vengono attuate nel Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza.
I dati, le informazioni e i documenti contenuti nella presente sezione sono articolati seguendo le disposizioni dell’allegato 1 della deliberazione ANAC n. 1310 del 28 dicembre 2016.
Il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza del Teatro Stabile è il Direttore Walter Zambaldi.
I dati personali pubblicati in questa sezione sono riutilizzabili esclusivamente alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e decreto legislativo 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati accolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.