Raccontare la Grande Guerra senza retorica. E’ quello che fa “Sanguinare inchiostro”, spettacolo scritto e interpretato da Andrea Castelli per il Teatro Stabile di Bolzano e il Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento, dedicato all’epopea umana di una generazione di giovani soldati che aveva perduto ogni riferimento nel passato e ogni fiducia nel futuro.
La regia è di Carmelo Rifici, da sempre molto interessato a portare sulle tavole del palcoscenico le riflessioni sulla Storia, grande o piccola che sia. Dopo il grande successo delle repliche bolzanine, “Sanguinare inchiostro” fa tappa al Teatro Comunale di Pergine l’1 dicembre, al Forum di Bressanone il 2, alla Casa Michael Pacher di Brunico il 3, al Teatro Zandonai di Rovereto il 4, al Puccini di Merano il 5, al Teatro Istituto d’Istruzione Degasperi di Borgovalsugana il 6, e al Teatro Sartori di Ala il 7 dicembre. Le ultime due date dell’intensa tournèe regionale porteranno lo spettacolo interpretato , oltre che da Andrea Castelli, anche da Tindaro Granata, Christian La Rosa, Lucia Marinsalta, Emiliano Masala, Enrico Pittaluga e Francesca Porrini al Palazzo dei Congressi di Riva del Garda il 9 dicembre e al Teatro Comunale di Tesero il 10.
L’orario degli spettacoli è 20.30.

 

PERGINE: Teatro Comunale, 1 dicembre h. 20.30
BRESSANONE: Forum, 2 dicembre h. 20.30
BRUNICO: Haus M. Pacher, 3 dicembre h. 20.30
ROVERETO: Teatro Zandonai, 4 dicembre h. 20.30
MERANO: Teatro Puccini,  5 dicembre h. 20.30
BORGO VALSUGANA: Teatro Istituto d'Istruzione A. Degasperi, 6 dicembre h. 20.30
ALA: Teatro G. Sartori,  7 dicembre h. 20.30
RIVA DEL GARDA: Palazzo dei Congressi,  9 dicembre h. 20.30
TESERO: Teatro Comunale di Tesero, 10 dicembre h. 20.30

 

 

bannersanguinare copia