Due produzioni inaugureranno, a distanza di una settimana l’una dall’altra, la nuova stagione del Teatro Stabile di Bolzano. Due spettacoli legati dal filo rosso della Storia, vista e vissuta dalle donne: l’8 novembre andrà  in scena Troiane di Euripide, tragedia diretta da Marco Bernardi e interpretata da Patrizia Milani, Carlo Simoni, Sara Bertelà e Corrado d’Elia, mentre il 15 novembre sarà la volta della prima italiana del testo di Lillian Groag  La Rosa Bianca , dedicato al movimento antinazista fondato a Monaco dai fratelli Sophie e Hans Scholl, il cui coraggio è rimasto emblema della ribellione non violenta. 

Forte del successo riscosso con Avevo un bel pallone rosso di Angela Demattè, Carmelo Rifici è tornato a Bolzano per dirigere questo spettacolo forte ed emozionante, rinnovando anche la collaborazione con Andrea Castelli che vestirà gli scomodi ed ambigui panni dell’ispettore della Gestapo Robert Mohr, incaricato di indagare su Sophie e sull’intero movimento “Die Weiβe Rose”.

Prove in corso quindi al Teatro Comunale per il cast di giovani attori che affiancano Castelli in questo intenso dramma storico, ovvero Pasquale di Filippo , Gabriele Falsetta, Alessio Genchi, Tindaro Granata, Christian Mariotti La Rosa, Enrico Pittaluga e Irene Villa. Presso le casse del Teatro Comunale di Bolzano continua fino all’11 novembre la vendita degli abbonamenti per la nuova stagione.