IL CARISMA DELLA CONTRABBASSISTA LINDA OH, PROTAGONISTA DEL SECONDO APPUNTAMENTO DI MERANOJAZZ GIOVEDì 11 LUGLIO ALLE 21.00

«Un jazz rigoroso, screziato da sonorità etniche che respira l’energia di New York, città dove attualmente vive». Così viene descritto lo stile della contrabbassista Linda Oh che si esibirà con il suo quartetto giovedì 11 luglio alle 21.00 al KiMM come secondo appuntamento di Merano Jazz, rassegna musicale promossa dal Comune di Merano in collaborazione con l’associazione Muspilli.
Non è la prima volta che Linda May Han Oh si esibisce nell’ambito di MeranoJazz: l’anno scorso il pubblico meranese l’ha potuta apprezzare nell’esibizione del quartetto di Pat Metheny, dove ha dimostrato di aderire alla musica di un leader esigente e nel contempo di saper ritagliare momenti in cui emergeva il suo temperamento solistico, di grande pregnanza. Di recente inoltre è stata ospite al Blue Note di Milano e all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Nata in Malesia e cresciuta in Australia, la musicista a completato poi i suoi studi negli Stati Uniti, alla Manhattan School of Music e si è messa in luce attraverso una serie di collaborazioni che la hanno vista tra l’altro al fianco di Joe Lovano, Dave Douglas, Vijay Iyer e Geri Allen. Come leader ha registrato quattro dischi, due dei quali pubblicati dall’etichetta di Douglas, la Greenleaf Records. La musica di Linda Oh è complessa e articolata ma ha il pregio di coinvolgere l’ascoltatore grazie a continui mutamenti di clima e le e tensioni ritmiche.
Nel corso degli anni si è andato consolidando il rapporto con i musicisti del quartetto che presenterà a Merano: dapprima il batterista Allan Mednard, con lei fin dalla registrazione di “Initial Here”, del 2012, poi il chitarrista Matthew Stevens, presente nell’album “Walk Against Wind”, del 2017. Recente è la collaborazione con il sassofonista Greg Ward, attivo prima sulla scena di Chicago e poi a New York, il cui nome compare al fianco di un gruppo di culto come Tortoise e di musicisti significativi della scena contemporanea, come i batteristi Makaya McCraven e Mike Reed, e la flautista Nicole Mitchell.
Il concerto del Linda Oh Quartet sarà preceduto alle 17.00 da una conferenza di Ray Anderson, uno dei più famosi trombonisti a livello mondiale, resident artist della 18˚ edizione della Mitteleuropean Jazz Academy, dedicata quest’anno alla musica africana dell’Ovest. L’incontro si terrà negli spazi della Scuola di Musica, in via XXX Aprile 2, a Merano.
I biglietti sono in vendita presso la sede della Cassa di Risparmio (via Cassa di Risparmio) di Merano e presso la Cassa del Teatro Comunale di Bolzano (Piazza Verdi 40). Nei giorni di concerto a partire dalle 19.00 presso il KiMM in via Parrocchia 2 a Merano e on line sui siti www.meranojazz.it
e www.tickets.fondazioneteatro.bolzano.it .