Il Tsb premiato dal pubblico e dal ministero

 

Nonostante la campagna abbonamenti sia distante dalla conclusione, il Teatro Stabile di Bolzano ha già siglato un nuovo record: mai nella storia del teatro in Piazza Verdi gli abbonati sono stati così numerosi. Ma non sono solo il numero di abbonamenti, cresciuti nelle due passate stagioni del 67%, e delle presenze a premiare gli sforzi di programmazione e le attività dello Stabile bolzanino: di recente la Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha pubblicato le assegnazioni del FUS (Fondo Unico dello Spettacolo) per l’anno 2017 e il Teatro Stabile di Bolzano, diretto da Walter Zambaldi, si è classificato secondo tra i Teatri di Rilevante Interesse Culturale in Italia per punteggio ottenuto.
La qualità del livello artistico, la capacità produttiva, la forza occupazionale anche delle giovani generazioni, sono tra i principali e articolati criteri fissati per la valutazione del Ministero. La programmazione lungimirante e di alta qualità del TSB ha raggiunto più volte il podio delle valutazioni del Mibact. Un buon auspicio per la pianificazione del prossimo triennio 2018-2020, anno in cui lo Stabile compirà 70 anni.

 

Iscriviti alla newsletter!



Accetto il trattamento dati come previsto dall'informativa sulla privacy


Ti terremo costantemente aggiornato sulle attività del Teatro Stabile di Bolzano