Frankenstein

[titolo provvisorio]

Scritto da un’autrice ancora adolescente con l’intento di incutere paura e pubblicato subito dopo l’eruzione vulcanica più potente mai registrata dall’uomo, Frankenstein il capolavoro di Mary Shelley, anticipa l’ansia climatica contemporanea dando origine a un nuovo genere letterario: l’horror fantascientifico.
Frankenstein è un mito in cui i paesaggi esteriori si confondono con quelli interiori e si rivela sorprendentemente vicino alle sfumature politiche della ricerca di OHT [Office for a Human Theatre], lo studio di ricerca del regista teatrale e curatore Filippo Andreatta. Gli strapiombi del monte Bianco diventano vertigini intime e personali nell’incontro fra il mostro e il suo creatore; luoghi inaccessibili come le Alpi e l’Antartide si fanno rifugio determinante per una creatura inafferrabile, che in essi impara a conoscersi attraverso i fenomeni naturali che vi si manifestano. Il demone e quei paesaggi diventano un tutt’uno mentre Victor Frankenstein non sembra più in controllo di ciò che lo circonda. OHT, confrontandosi per la prima volta con un testo classico, intercetta la storia di Shelley nel momento in cui avviene l’incontro tra il creatore e la sua creatura. Frankenstein se la immagina violenta e animalesca, ma la sua “invenzione” si rivela lontana da quei connotati tipici dell’immaginario comune. Vuole raccontare la sua storia ed essere ascoltata.
L’essere mostruoso senza nome, identificato solo dalla sua posizione di alterità, prende finalmente parola. La sua richiesta diventa un grido capace di squarciare il paesaggio contemporaneo.

performance di Office for a Human Theatre
regia e scena Filippo Andreatta
suono e musica Davide Tomat
performer Silvia Costa, Stina Fors
assistente regia Veronica Franchi
luci Andrea Sanson
costumi Lucia Gallone
responsabile allestimento Cosimo Ferrigolo / Rebecca Quintavalle
creatura Plastikart Studio
busto e maschere Nadia Simeonkova
fondale dipinto Paolino Libralato

produzione OHT
co-produzione TPE TEATRO PIEMONTE EUROPA, SNAPORAZVEREIN (CH),
OPERA ESTATE BASSANO DEL GRAPPA
residenza artistica CENTRALE FIES
con il contributo di PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO, FONDAZIONE CARITRO DI TRENTO E ROVERETO
OHT è associata al CENTRO SERVIZI CULTURALI S.CHIARA DI TRENTO

30.03 2023
20:30
Trento Teatro SanbàPolis
31.03 2023
20:30
Trento Teatro SanbàPolis

Teatro Stabile di Bolzano
Piazza Verdi, 40
Bolzano 39100
Tel. 0471 301566
Fax 0471 327525

info@teatro-bolzano.it
teatrostabilebolzano@pec.it
P.IVA: 00143620219

Soci fondatori
Partner