TORNANO GLI ABBONAMENTI ALLA STAGIONE 2022/ 2023 DEL TEATRO STABILE DI BOLZANO

PROGRAMMA STAGIONE 22/23

Riprendiamoci il nostro teatro” è l’affermazione che introduce alla stagione 22/23 dello Stabile di Bolzano che è stata presentata questa mattina dal direttore dello Stabile Walter Zambaldi, dal presidente Giovanni Salghetti Drioli, alla presenza del Sindaco Renzo Caramaschi, dell’Assessore Provinciale Giuliano Vettorato, l’assessora alla cultura della Città di Bolzano Chiara Rabini e Francesca Pasquali, vicepresidente Fondazione Cassa di Risparmio. Alla presentazione che si è svolta nel foyer del Comunale di Bolzano hanno partecipato inoltre Massimo Ongaro, direttore del Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento e Renato Zanella Consulente di Danza del CSC - Santa Chiara, a testimoniare la natura condivisa del progetto teatrale a livello regionale.

Da quest’anno spettatrici e spettatori possono riappropriarsi del loro posto a teatro e godere appieno del diritto a una stagione teatrale intensa e completa. Fino al 3 settembre lo Stabile dà la possibilità di riconfermare i posti della stagione 2019/2020 congelati causa pandemia. Entro quella data è possibile inoltre acquistarne di nuovi fino ad esaurimento posti. Dal 6 settembre in poi sarà possibile acquistare i nuovi abbonamenti.
Una stagione metropolitana con un respiro internazionale quella disegnata dal TSB a Bolzano (Teatro Comunale e Teatro Cristallo) a Merano, Bressanone, Brunico, Vipiteno, Trento e Rovereto. Mai come in questa stagione i cartelloni proposti dal TSB sono ricchi e strettamente connessi tra loro grazie una serie di agevolazioni che permettono agli abbonati di assistere alle programmazioni teatrali in regione e non solo. Una politica culturale lungimirante e consapevole, ricercata nel corso degli anni, che ha portato il TSB diretto da Walter Zambaldi, a siglare accordi e collaborazioni con le principali istituzioni teatrali a livello regionale e nazionale per valicare i confini territoriali e scardinare le suddivisioni tra generi teatrali in modo da offrire agli spettatori un panorama ampio e diversificato. 
Come sempre, il TSB di distingue per una politica dei prezzi a dir poco concorrenziale, grazie al sostegno di Comune e Provincia, soci Fondatori. Quest’anno inoltre i cartelloni sono strettamente connessi tra loro grazie una serie di agevolazioni che permettono agli abbonati di assistere alle programmazioni teatrali in regione e non solo. 

LA STAGIONE
TEATRO COMUNALE DI BOLZANO, SALA GRANDE

Claudio Bisio, Bob Wilson, Lucinda Childs, Stefano Accorsi, Sonia Bergamasco, Stefano Massini, Valerio Binasco, Krista Székely, Filippo Dini, l’Orchestra Haydn, Antonio Latella, Claudio Tolcachir, Eros Pagni, Paolo Pierobon, Franco Branciaroli e Rocco Papaleo, sono solo alcuni dei protagonisti della stagione in Sala Grande del Comunale di Bolzano

La stagione in Sala Grande si compone di 13 spettacoli e inaugura il 20 ottobre.
Cinque le produzioni e coproduzioni in cartellone. 
Ad aprire il nuovo anno di teatro è lo spettacolo “PPP. Profeta Corsaro”, che TSB e Fondazione Orchestra Haydn di Bolzano e Trento in questa prima inedita coproduzione hanno voluto dedicare a Pier Paolo Pasolini in occasione del centenario dalla sua nascita. “PPP. Profeta Corsaro” scritto da Leo Muscato e Laura Perini è un affresco tra parole e musica interpretato da Marco Brinzi, Alex Cendron, Milutin Dapcevic, Gianluca Pantosti, Pilar Perez Aspa e dall’Orchestra Haydn diretta da Marco Angius. Lo spettacolo aprirà inoltre la stagione dello Stabile a Bressanone e quella al Sociale di Trento del Centro Servizi Culturali Santa Chiara.
Fuoriclasse duttili e poliedrici, Valerio Binasco e Filippo Dini si confronteranno rispettivamente con il romanzo “Dulan la sposa” scritto dal Premio Strega Melania Mazzucco e con “Il Crogiuolo” di Arthur Miller che Dini dirige e interpreta. Colonna portante della drammaturgia americana del Novecento, Miller scrive il testo in pieno Maccartismo, e sulla spinta di quello stato di aberrazione sociale e di isteria collettiva compone un affresco drammatico, nel quale distilla l’ottusità e la feroce demenza che in determinate circostanze invadono l’animo umano. A questa coproduzione con il Teatro Nazionale di Torino si aggiunge “Riccardo III” di William Shakespeare diretto dall’ungherese Krista Székely, giovane fuoriclasse della regia che vive a Londra dove collabora assiduamente con il National Theater. A interpretare il sanguinario re troviamo Paolo Pierobon, che per lo Stabile bolzanino ha interpretato “Eichmann. Dove inizia la notte” di Stefano Massini a fianco di Ottavia Piccolo per la regia di Mauro Avogadro. Legato a Bolzano e al suo teatro Stabile, Massini - autore insignito recentemente del Drama League Award 2022 e del Tony Award, l’Oscar del Teatro Americano – è il protagonista del nuovo spettacolo intitolato “L’interpretazione dei sogni” e ispirato all’opera di Sigmund Freud, una coproduzione tra TSB e Teatro della Toscana e in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa. Due leggende della scena come l’artista, scultore Bob Wilson e la coreografa Lucinda Childs tornano a collaborare a 40 anni di distanza per portare in scena lo spettacolo “Relative Calm”, nuova creazione sulle musiche di John Adams, Jon Gibson e del celebre Pulcinella di Igor Stravinsky coprodotto dallo Stabile bolzanino.
Nell’olimpo del teatro internazionale si colloca anche l’argentino Claudio Tolcachir. Drammaturgo, regista e attore argentino, classe 1975, è autore di testi surreali e commoventi. A Bolzano presenta “Edificio 3. Storia di un intento assurdo” il suo nuovo spettacolo in lingua italiana interpretato da Rosario Lisma, Stella Piccioni, Valentina Picello, Giorgia Senesi ed Emanuele Turetta.
Stefano Accorsi, per la prima volta nelle stagioni del TSB, è il protagonista dello spettacolo “Azul. Gioia, Furia, Fede y eterno amor” basato sul testo sognante e accorato di Daniele Finzi Pasca. Al fianco di Accorsi troviamo Luciano Scarpa, Sasà Piedepalumbo e Luigi Sigillo.
Un altro monumento della letteratura del Novecento come “Chi ha paura di Virginia Woolf” di Edward Albee rivive nello spettacolo interpretato da Sonia Bergamasco e Vinicio Marchioni e diretto da Antonio Latella, regista dallo sguardo affilato, lucido, potente, fuori dagli schemi, e profondamente contemporaneo. Rocco Papaleo presenta una nuova versione di “Coast to Coast” il suo spettacolo di Teatro Canzone, confermando il suo talento musicale e la sua verve istrionica.
A grande richiesta, tornerà Claudio Bisio per due serate speciali dedicate a “La mia vita raccontata male”, testo tratto da Francesco Piccolo.

LA STAGIONE CONTEMPORANEA REGIONALE
BOLZANO, TEATRO COMUNALE, STUDIO
TRENTO, SANBÀPOLIS
ROVERETO, AUDITORIUM MELOTTI

Emma Dante, Romeo Castellucci, Babilonia Teatri, Kinkaleri, David Foster Wallace, Rezza-Mastrella
Roberto Castello, Lino Musella, Agrupación Señor Serrano tra i protagonisti della nuova Stagione Regionale Contemporanea proposta a Bolzano, Trento e Rovereto. Un’unica rassegna, un unico abbonamento, 18 spettacoli da Bolzano a Rovereto.

Un’unica rassegna, un unico abbonamento per un cartellone che presenterà 18 spettacoli a rappresentare le molteplici prospettive del teatro di ricerca. Un’iniziativa inedita che nasce dalla collaborazione tra TSB, CSC-Santa Chiara e CTT siglata con il Protocollo di Intesa di aprile 2022. 
Ecco i protagonisti e gli spettacoli: Emma Dante, artista siciliana conosciuta in tutto il mondo per il suo stile diretto e passionale è protagonista del dittico composto dagli spettacoli “La scortecata” e “Misericordia”; Serena Sinigaglia dirige “La Peste di Camus”, una coproduzione tra TSB e Teatro Nazionale del Veneto. Nasce da una coproduzione tra TSB e Teatro La Ribalta / Kust der Vielfalt “Impronte dell’anima” di Giovanni De Martis e Antonio Viganò. La compagnia Babilonia Teatri porta in scena “Pinocchio”, spettacolo realizzato assieme all'Associazione Gli amici di Luca, da sempre legata alla Casa dei Risvegli “Luca de Nigris” di Bologna. Il combinato artistico unico e irripetibile composto da Antonio Rezza e Flavia Mastrella darà vita a due spettacoli di culto: “FrattoX” e “7-14- 21-28”. Da decenni sovvertitori e innovatori dei linguaggi teatrali, Romeo Castellucci e la Societas portano in scena il nuovo spettacolo “Bros”. Danzatore e coreografo duttile, arguto e versatile Roberto Castello è presente nella Stagione Regionale Contemporanea con due spettacoli: “Trattato di Economia” un “coreocabaret confusionale sulla dimensione economica dell’esistenza e “Mbira”, un concerto per due danzatrici, due musicisti e un regista che tenta di fare il punto sul complesso rapporto fra la nostra cultura e quella africana. Lino Musella e Paolo Mazzarelli per la regia di Daniel Veronese, sono i protagonisti dello spettacolo “Brevi interviste con uomini schifosi” tratto dal libro di David Foster Wallace. Filippo Nigro diretto da Fabrizio Arcuri è il protagonista di “Every Brilliant Thing”, un’autobiografia scandita da continue liste di “cose per cui vale la pena vivere”, scritta da Duncan Macmillan con Jonny Donahoe. La feroce compagnia Carrozzeria Orfeo porta in scena “Stupida Show!”, un monologo di stand up comedy per cuori coraggiosi interpretato da una dirompente Beatrice Schiros. Artista attivo nel campo della danza e della performance con “Best RegardsMarco D’Agostin celebra la memoria di Nigel Charnock, coreografo e performer. Sperimentazione teatrale e ricerca sul movimento, sono i codici espressivi del collettivo Kinkaleri che presenta una rilettura dell’”OtellO” ispirata al capolavoro shakespeariano. OHT (Office for a Human Theatre) affronta per la prima volta un testo classico nello spettacolo “Frankenstein”.
The Mountain” è lo spettacolo della Compagnia spagnola Agrupación Señor Serrano che parte da un interrogativo: Cosa è vero? E cosa è falso? Un fatto è realmente accaduto perché lo dice la Tv? Uno spettacolo intelligentemente raffinato, ma al tempo stesso caustico, tagliente come una lama.

BENEFIT PER ABBONATE/I
Mai come in questa stagione i cartelloni proposti dal TSB sono ricchi e strettamente connessi tra loro grazie una serie di agevolazioni che permettono agli abbonati di assistere alle programmazioni teatrali in regione e non solo. Una politica culturale lungimirante e consapevole, ricercata nel corso degli anni, che ha portato il TSB diretto da Walter Zambaldi, a siglare accordi e collaborazioni con le principali istituzioni teatrali a livello regionale e nazionale per valicare i confini territoriali e scardinare le suddivisioni tra generi teatrali in modo da offrire agli spettatori un panorama ampio e diversificato.
Le abbonate e gli abbonati ad una delle nostre stagioni riceveranno compresi nell’abbonamento:
• 4 biglietti gratuiti per la Stagione Regionale Contemporanea e la possibilità di sottoscrivere un abbonamento a 80 euro per tutti gli spettacoli
• 4 biglietti gratuiti per la stagione di prosa IN SCENA del Teatro Cristallo
• 2 ingressi a 5,00 € per gli spettacoli di danza programmati a Bolzano al Teatro Comunale in Sala Grande nella Stagione 22/23
• 2 ingressi a 5,00 € per qualsiasi spettacolo della Stagione di Prosa del Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento
• 2 ingressi a 5,00 € per i concerti della Stagione Sinfonica dell’Orchestra Haydn a Trento e Bolzano
• 2 biglietti gratuiti per la rassegna Wordbox- Parole per il teatro
• 2 ingressi a 5,00 € per qualsiasi spettacolo della stagione di prosa del Teatro Stabile di Bolzano a Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno.
• 2 ingressi a 5,00 per qualsiasi spettacolo per la stagione 22/23 del Teatro Stabile di Bolzano

PROGRAMMA STAGIONE 22/23

La biglietteria del Teatro Comunale di Bolzano è aperta con il seguente orario: da martedì a venerdì 11-14 e 17-19 e sabato 11-14
Infoticket 0471053800 Mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Info Teatro Stabile di Bolzano T 0471 301566

È TORNATA LA NOSTRA RASSEGNA ESTIVA!

Scarica e consulta il programma di FUORI!22 direttamente dal tuo cellulare o dal tuo PC.

 

PROGRAMMA

Teatro Stabile di Bolzano
Piazza Verdi, 40
Bolzano 39100
Tel. 0471 301566
Fax 0471 327525

info@teatro-bolzano.it
teatrostabilebolzano@pec.it
P.IVA: 00143620219

Soci fondatori
Partner