banner elio 1

 

ELIO INTERPRETA LA PIÚ IMPORTANTE OPERA DI PROSA DI GIORGIO GABER. DAL 23 AL 27 NOVEMBRE “Il GRIGIO” SARÀ IN SCENA A BRESSANONE, BOLZANO, VIPITENO, BRUNICO E MERANO

Giunge nelle stagioni dello Stabile  Elio, musicista, cantante e autore nelle inedite vesti di interprete di uno spettacoli di culto scritto da Giorgio Gaber e Sandro Luporini


Giunge in Alto Adige nelle stagioni dello Stabile dal 23 al 27 novembre Elio, leader dell’irriverente band “Le Storie Tese” a interpretare “Il Grigio” la più importante opera di prosa scritta da Giorgio Gaber e Sandro Luporini nel 1988. Lo spettacolo verrà presentato al Forum di Bressanone martedì 23 novembre alle 20.30, mercoledì 24 novembre al Teatro Cristallo nell’ambito della Stagione Inscena alle 21.00, giovedì 25 al Teatro Comunale di Vipiteno (h. 20.30), venerdì 26 all’Haus Michael Pacher di Brunico (h. 20.30) e sabato 27 novembre al Teatro Puccini di Merano sempre alle 20.30. Diretto e rielaborato drammaturgicamente da Giorgio Gallione, “Il Grigio” racconta di un uomo di cinquant’anni in crisi da una vita e di una casa in campagna dove vorrebbe starsene in pace a riflettere sui propri problemi esistenziali se non fosse per un misterioso topo - il grigio per l’appunto - che turba le sue giornate. «Per me vedere Il Grigio fu una esperienza intensissima... Un mix geniale di astrazione e immedesimazione. Quando ho deciso di metterlo in scena mi sono convinto che i temi, i sentimenti, le situazioni presenti ne “Il Grigio” fossero poi stati perfezionati da molte canzoni nate dopo quella esperienza» sostiene il regista Gallione. In questa lotta senza quartiere, epica e grottesca, chi è davvero il nemico? Il topo non è forse la proiezione di quei mostri che tutti noi abbiamo dentro? Con entusiasmo ed incanto Gallione rilegge e ricrea uno spettacolo che scava dentro l’animo umano e lo cuce addosso al protagonista: l’eretico ed eccentrico Elio nelle vesti di un nuovo Signor G, un personaggio che sa e può ancora parlare potentemente e spietatamente al nostro oggi.
Lo spettacolo che si avvale delle scene di Guido Fiorato, del disegno luci di Aldo Mantovani e degli arrangiamenti musicali di Paolo Silvestri è arricchito da una decina di canzoni, terreno perfetto per il talento eccentrico di Elio «Ho sempre ritenuto Gaber un mostro sacro ma non mi ci ero mai confrontato prima. Pur considerando la sua produzione meravigliosa e intelligente, in verità sono sempre stato più jannacciano. Il fatto che per me fosse quasi tutto nuovo è stato un bene, perché sono potuto entrare nel suo mondo sentendomi libero, senza preconcetti. E alla fine ne sono stato conquistato, al punto di cogliere non poche similitudini con il mio stesso mondo interiore. Se sei abituato a riflettere su te stesso e sulla vita, capisci che alla fine non hai altra possibilità che accettare anche la tua parte oscura, che nello spettacolo è rappresentata proprio dal Grigio, ovvero il topo che perseguita il protagonista. Gaber e Luporini sono profetici e “Il Grigio”, scritto più di trenta anni fa, ci racconta con incredibile preveggenza ciò che sta accadendo proprio oggi fuori e dentro di noi. Anche per questo ho deciso di accettare l’invito di Giorgio Gallione a portarlo in scena: il testo di Gaber e Luporini esprime il mio pensiero con parole molto migliori di quelle che avrei potuto trovare io».
I biglietti per gli spettacoli di Bressanone, Vipiteno, Brunico e Merano sono acquistabili on-line sul sito www.teatro-bolzano.it e un’ora prima dell’inizio dello spettacolo nei luoghi di rappresentazione.
Per informazioni ed acquisto posti online della data bolzanina www.teatrocristallo.it
I biglietti si possono acquistare presso la cassa del Teatro Cristallo che è aperta dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 18.30 e il giovedì e il sabato dalle 10 alle 12.

 foto: Giuseppe Maritati

La App del Teatro Stabile di Bolzano è il modo più immediato per rimanere aggiornati su tutti
gli spettacoli in programma in tutta la provincia.

Scarica l'applicazione ufficiale sul tuo smartphone da App Store e Google Play e registrati per scoprire
in anteprima alcuni dei titoli che abbiamo pensato per la Stagione 2021/22!

Teatro Stabile di Bolzano
Piazza Verdi, 40
Bolzano 39100
Tel. 0471 30 15 66
Fax 0471 327525

info@teatro-bolzano.it
teatrostabilebolzano@pec.it
P.IVA: 00143620219

Soci fondatori
Partner