PARTE IL TOUR DI “MISTERO BUFFO” DI DARIO FO E FRANCA RAME. DAL 12 AL 28 GIUGNO LO SPETTACOLO INTERPRETATO DA UGO DIGHERO APPRODERÀ NELLE PRINCIPALI CITTÀ DELLA PROVINCIA. LA PARTECIPAZIONE A TUTTI GLI EVENTI È GRATUITA, PREVIA PRENOTAZIONE

Sarà Ugo Dighero a rivisitare in chiave personale “Il primo miracolo di Gesù bambino” e “La parpaja topola”, due popolarissimi racconti creati dalla vulcanica fantasia del premio Nobel per la letteratura Dario Fo. La rassegna FUORI! si arricchisce di un nuovo spettacolo che il 12 giugno inaugurerà il suo tour provinciale a Brunico.

“Mistero buffo” è l’opera che ha reso celebre Dario Fo in tutto il mondo: uno spettacolo-contenitore che volava sulle giullarate medievali per planare sulla satira politica e sull’attualità. Da sabato 12 giugno Ugo Dighero porterà lo spettacolo in tutte le stagioni di FUORI! Dopo l’inaugurazione del tour il 12 giugno alle ore 21.00 in Piazza Municipio a Brunico, lo spettacolo arriverà a Vipiteno e a Bressanone, rispettivamente domenica 13 giugno alle ore 20.30 in Piazza Città e sabato 19 giugno alle ore 21.00 in Piazza Duomo. Il tour di “Mistero buffo” continuerà poi a viaggiare per la provincia raggiungendo le principali città del nostro territorio: a Merano lo spettacolo si svolgerà domenica 20 giugno alle ore 21.00 in Piazza Terme, mentre a Laives l’appuntamento è fissato per giovedì 24 giugno alle ore 21.00 presso il Tendone delle Feste in via Pietralba. Dighero terminerà il tour nel capoluogo bolzanino con tre differenti date: venerdì 25 giugno alle ore 21.00 il pubblico avrà l’occasione di incontrarlo al Parco delle Semirurali, mentre domenica 27 si esibirà alle ore 21.00 all’Arena TSB sui Prati del Talvera e lunedì 28 giugno alle ore 20.00 nella piazza del Teatro Cristallo
Presentato per la prima volta come giullarata popolare nel 1969, “Mistero Buffo” riprende la tradizione dei comici dell’arte costretti dalla Controriforma a inventare un simil-francese, un quasi-spagnolo, un semi-tedesco per recitare nei paesi europei durante la loro fuga dall’Italia, mettendo in luce il personale grammelot di Dario Fo, capace di mescolare con ineguagliabile maestria dialetti nordici, parole arcaiche e suoni onomatopeici.


“Il primo miracolo di Gesù bambino” e “La parpaja topola”, sono due racconti scelti da Dighero da questo meraviglioso contenitore di storie e monologhi che valse a Fo il premio Nobel per la Letteratura nel 1997. La rivisitazione di Dighero fonde comicità trascinante e contenuti forti senza mai perdere la leggerezza e la poesia. Dighero catalizza l’attenzione del pubblico in maniera ininterrotta per l’intera durata dello spettacolo con il solo uso di parola e gesto, popolando il palco di un’abbondanza di personaggi ed elementi dinamici e vitali.
Dighero tornerà ben presto a calcare il palco bolzanino come protagonista della nuova produzione del TSB “Tango Macondo” scritta e diretta da Giorgio Gallione e interpretata da Paolo Fresu, Daniele di Bonaventura, Pierpaolo Vacca. Un viaggio musicale e onirico che dalla Sardegna porterà fino al Sudamerica che aprirà la stagione 21/22 dello Stabile bolzanino per intraprendere poi un lungo tour nazionale.

Tutti gli spettacoli della rassegna FUORI! sono gratuiti previa prenotazione sull’App del Teatro Stabile di Bolzano (iOS e Android), sul portale tickets.fondazioneteatro.bolzano.it oppure alle Casse del Teatro Comunale di Bolzano (piazza Verdi 40; mar-ven. 11-14 e 17-19, sab. 11-14). Le prenotazioni si possono effettuare anche presso il luogo di svolgimento dello spettacolo a partire da un’ora prima dell’evento.