AL VIA IL 23 OTTOBRE LA PIATTAFORMA REGIONALE PER LA CIRCUITAZIONE DELLO SPETTACOLO PROFESSIONALE DAL VIVO: SEI COMPAGNIE E PIU’ DI 40 RECITE DA BRUNICO A ROVERETO

Da questo fine settimana partono i primi tour regionali della compagnie selezionate: ad aprire la fitta rete di appuntamenti le compagnie Controtempoteatro, TeatroBlu, e Scenari Improvvisi. In scena Flora Sarrubbo e Joe Chiericati, Nicola Benussi, Mirko Giocondo ed Emilia Piz.

Prende il via venerdì 23 ottobre a Bressanone la piattaforma per la circuitazione dello spettacolo professionale regionale, una nuova iniziativa congiunta di Teatro Stabile di Bolzano, Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento e Coordinamento Teatrale Trentino sostenuta dalla Regione Trentino Alto Adige per promuovere la circuitazione dello spettacolo professionale regionale.
Dal 23 ottobre al 27 dicembre 2020, 6 compagnie calcheranno i palchi delle città di Bressanone, Brunico, Merano, Mezzolombardo, Pinzolo, Rovereto, Vezzano, e Vipiteno proponendo più di 40 recite in tutto il territorio regionale. Un calendario denso di appuntamenti volti a esaltare i progetti creativi nati e cresciuti in regione. Ad ottobre prenderanno il via i tour di tre spettacoli.

controtempoteatro banner

Ad aprire il cartellone la compagnia bolzanina Controtempoteatro che venerdì 23 ottobre al Forum di Bressanone alle ore 20.30 presenterà “Nel ventre della balena”, spettacolo tratto da “Moby Dick” di Herman Melville. Una grande avventura narrata attraverso le parole del capolavoro di Melville e attraverso il suono, a formare una partitura precisa di significato e ritmo. In scena l’attrice Flora Sarrubbo e il musicista Joe Chiericati. La parola diventa musica e insieme ad essa crea gli spazi, immagina silenzi e rievoca il mare.
Dopo la tappa al Forum di Bressanone, lo spettacolo verrà presentato il 28 ottobre al Teatro Puccini di Merano, il 6 novembre al Teatro Valle dei Laghi di Vezzano, il 10 novembre allo Zandonai di Rovereto, il 13 novembre al Paladolomiti di Pinzolo, il 20 novembre all’Haus Michael Pacher di Brunico, il 5 dicembre al Teatro S. Pietro di Mezzolombardo e il 09 dicembre al Teatro Comunale di Vipiteno.

ForseChe banner
Domenica 25 ottobre alle 16.00, sempre al Forum di Bressanone, inizia il tour dello spettacolo di teatro ragazzi “Forse che sì Forse che no” della Compagnia TeatroBlu di Bolzano. Lo spettacolo narra la storia di un bambino molto desiderato che venendo al mondo ha realizzato il sogno dei suoi genitori ed è anche la storia di un bambino che vuole crescere e per farlo affronta tanti personaggi simpatici e strani che incrocia in un bosco. Protagonisti sul palco sono Nicola Benussi, attore e regista e il musicista Mirko Giocondo. La narrazione parla della diversità che può essere vissuta e accettata come forma personale e originale di esistenza in tutta la sua nascosta bellezza. La tournée di “Forse che sì Forse che no” prosegue con recite alle ore 16.00, domenica 1. novembre al Teatro Puccini di Merano, sabato 7 novembre al Teatro San Pietro di Mezzolombardo, domenica 15 novembre al Paladolomiti di Pinzolo, martedì 1. dicembre all’Haus M. Pacher di Brunico, domenica 13 dicembre al Teatro Comunale di Vipiteno per concludersi domenica 27 dicembre a Vezzano, al Teatro Valle dei Laghi.

banner leftlover
Martedì 27 ottobre alle 20.30 a Merano, la compagnia trentina Scenari improvvisi calcherà il palco del Puccini con lo spettacolo LEFT(L)OVER, uno spettacolo che nasce dalla fine del primo amore e di molti altri e dallo studio degli effetti che vecchie magliette, canzoni di Loredana Bertè e visualizzazioni delle stories su Instagram hanno sulla psiche innamorata. Cosa rimane alla fine di una storia d’amore? Biglietti del treno, bicchieri di plastica, preservativi, libri dimenticati, mozziconi di sigaretta. Sono gli ultimi testimoni di una felicità che è esistita tra Lui e Lei, e che ora rischia di essere dimenticata. Tra questi oggetti anche Lei. Lo spettatore, guidato da una Voce, assiste alle sue fasi del lutto amoroso: negazione, tristezza, rabbia, contrattazione, accettazione. Monologo scritto dal drammaturgo Tommaso Fermariello, diretto da Martina Testa e interpretato da Emilia Piz, è stato vincitore nel 2018 della Menzione Speciale della Giuria al ‘Premio Giovani Realtà del Teatro” di Udine. Alla recita di Merano seguiranno quelle all’Haus Michael Pacher di Brunico giovedì 29 ottobre, sabato 31 ottobre al Forum di Bressanone, giovedì 5 novembre al Comunale di Vipiteno e il tour trentino: venerdì 20 novembre Vezzano, al Teatro Valle dei Laghi, sabato 21 novembre al Paladolomiti di Pinzolo, martedì 24 novembre allo Zandonai di Rovereto e mercoledì 25 novembre al Teatro San Pietro di Mezzolombardo Mezzolombardo.
I biglietti per gli spettacoli serali hanno un prezzo simbolico di €5, quelli di Teatro Ragazzi €3.00 e possono essere acquistati alle casse dei teatri il giorno della messa in scena e on-line sul sito www.teatro-bolzano.it