Dal 7 al 9. luglio  "Pane o libertà. Su la Testa", il nuovo spettacolo di Paolo Rossi, verrà presentato al Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro di Milano in Via Rovello

 

Dopo una prima tappa a Trento lo scorso primo luglio, il nuovo spettacolo di Paolo Rossi "Pane o libertà. Su la testa" conoscerà la sua consacrazione dal 7 al 9 luglio quando verrà presentato al Piccolo Teatro di Milano nel Chiostro di Via Rovello, tre date che sono già sold out.
Paolo Rossi e la band degli “Anciens Prodiges” sono i protagonisti di un teatro che incanta il pubblico e sta in ascolto, che vive delle sue reazioni e interazioni; un teatro di emergenza che si riappropria del ruolo del contastorie per dare conforto agli spettatori e condurli in dimensioni “altre” dalle quali la realtà appare lucidamente. «Vorrei fare qualcosa che dia al mio essere chiamato comico una via di fuga verso un teatro sociale, nella poesia del buffo e della magia» commenta Rossi.

banner Rossi12

Unendo stand-up comedy, commedia dell’arte e commedia greca, “Pane o libertà. Su la testa” diventa il prototipo di un modo diverso di fare teatro: un progetto, pensato con il Teatro Stabile di Bolzano, che vuole essere un’azione teatrale ad alta valenza sociale. Rossi porta in scena «la figura del primo Arlecchino, quello che possedeva il biglietto di andata e ritorno per l’al di là e quella che fu poi una delle sue evoluzioni come intrattenitore popolare capace di spaziare dalle stalle al cabaret».