Cartella stampa 2020/2021

 

STABILE DI BOLZANO: DAL 9 AL 12 SETTEMBRE SPETTACOLI, INCONTRI E PRESENTAZIONI

 

Lo Stabile di Bolzano apre le attività della stagione 2021/2022 con un convegno internazionale organizzato assieme alla Libera Università di Bolzano. Dal 9 all’11 settembre più di 30 incontri affronteranno il tema “Teatro e Spazio Pubblico

Tre giornate di studi, trenta interventi di docenti e ricercatori provenienti da tutto il mondo, due presentazioni di libri dedicati al Teatro Stabile di Bolzano e “Wordbox”, la rassegna di letture sceniche che scorre in parallelo: lo Stabile si prepara all’avvio della stagione con un programma denso di appuntamenti che prendono il via giovedì 9 settembre. In questa rosa di iniziative spiccano le presentazioni dei principali progetti editoriali e di ricerca ideati per celebrare con il pubblico i 70 anni dalla sua fondazione.
Il Convegno Internazionale “Teatro e Spazio Pubblico” è organizzato dal TSB e dalla Libera Università di Bolzano in collaborazione con RC37 Sociology of Arts, ISA (International Sociological Association) e AIS (Associazione Italiana Sociologia. Un evento aperto al pubblico (previa conferma di presenza agli uffici dello Stabile 0471 301566, alle Casse del Teatro Comunale 0471 053800 o sul sito https://tickets.fondazioneteatro.bolzano.it/) curato dalla Prof.ssa Ilaria Riccioni della Facoltà di Sociologia della LUB che si propone di indagare a livello internazionale i molteplici aspetti dell’attività teatrale in un contesto sociale. L’evento nasce in parallelo alla pubblicazione per Carocci dello studio “Teatro e Società. Il caso del Teatro Stabile di Bolzano” condotto dalla Prof.ssa Riccioni nel 2019 attraverso l’analisi della vita dell’ente bolzanino e le interviste a spettatori ed abbonati.
Durante i tre giorni di lavoro, il convegno approfondirà i seguenti macrotemi: “Teatro e Società”; “Teatro e Ricerca Sociale” e “Teatro e inclusione sociale”, attraverso un confronto tra docenti e ricercatori di atenei internazionali. Il programma del Convegno che si svolgerà nella Sala Grande del Teatro Comunale di Bolzano dalle 09.00 alle 19.00 di giovedì e venerdì 9 e 10 settembre e dalle 9.00 alle 13.00 di sabato 11 settembre, è scaricabile dal sito www.teatro-bolzano.it
A completamento delle iniziative dedicate ai 70 anni dello Stabile bolzanino, giovedì 9 settembre alle 20.30 si terrà la presentazione del libro “Teatro Stabile di Bolzano. 70. La storia, gli spettacoli” scritto da Massimo Bertoldi con un intervento di Marco Bernardi ed edito da Electa. La pubblicazione verrà raccontata dagli autori e da Walter Zambaldi, direttore del Teatro Stabile di Bolzano, in un incontro moderato da Alberto Faustini, direttore dei quotidiani Alto Adige e l’Adige sul palcoscenico della Sala Grande del Comunale di Bolzano. La sera di venerdì 10 settembre, al termine della seconda giornata di studi, la Sala Grande del Comunale ospiterà l’incontro dedicato al volume “Teatro e Società. Il Caso dello Stabile di Bolzano” che vedrà protagonisti l’autrice, il Prof. Fabrizio Deriu, professore associato in Discipline del Teatro e della Performance all’Università di Teramo e il Prof. Alfonso Amendola, professore associato di Sociologia dei processi culturali all’Università di Salerno, modererà l’incontro Massimo Bertoldi.
Non solo conferenze e incontri, dal 9 al 12 settembre lo Stabile propone anche gli spettacoli di “Wordbox. Parole per il teatro”, la rassegna che porta in scena la nuova drammaturgia contemporanea attraverso le letture sceniche dei testi. Da giovedì a domenica alle 18.30 nella Sala Danza del Comunale di Bolzano il pubblico potrà addentrarsi nelle pieghe di “Notte Bianca” vincitore del Premio Riccione per il Teatro 2019, scritto dalla giovane autrice Tatjana Motta e interpretato da Angelica Leo, Agnese Fois, Daniele Natali e Loris Fabiani diretti da Camilla Brison.

 

Il convegno può essere seguito online