Cartella stampa 2015/2016

Stagione 2015 / 2016

Affronto l’incarico di dirigere questa prestigiosa istituzione con grande gioia, determinazione e immenso senso di responsabilità nei confronti della mia città. Considero questa nomina come una partenza, un inizio, un avvio che prevede molti compagni di viaggio. Questi compagni saranno artisti, registi, attori, autori, scenografi, costumisti, musicisti, una comunità da sempre e per sempre in via d’estinzione che prova incessantemente a fare del proprio lavoro un capolavoro; saranno le persone che lavorano con passione e dedizione quotidiana negli uffici; saranno i tecnici che custodiscono con sapienza artigiana millenaria la complessa struttura degli spettacoli. Il compagno di viaggio essenziale però, sarà il pubblico cioè le persone che parteciperanno a questo magico, fragile e irripetibile rito che è il teatro. Vorrei che ognuno avesse confidenza fraterna col nostro teatro.

Il primo Teatro Stabile nasce quasi settant’anni fa, non soltanto come un teatro ma come un organismo che crede all’impegno sociale, alla coscienza etica, alla maturità civile del fare spettacolo. In questo senso vorrei ascoltare, costruire e condividere, realizzare al meglio, scegliere e battermi, se necessario, per un teatro di tutti e per tutti. Perseguirò questo ambizioso intento e sono certo che con l’aiuto e la partecipazione di ognuno il nostro teatro sarà vivo, divertente, commovente, poetico, irriverente, profondo, universale, confidenziale, popolare, colto, sussurrato, raffinato, urlato, insomma necessario, vitale e libero.

 

Ringrazio di cuore il Direttore Marco Bernardi per il teatro che ci consegna, sano e prestigioso, per la generosità dimostrata e per aver guidato questa istituzione con grande professionalità. Lavorare con lui è stato un privilegio.

Ringrazio il Presidente Giovanni Salghetti Drioli, il Vicepresidente Carlo Corazzola e il Consiglio di Amministrazione per la fiducia e la collaborazione e i Soci per il sostegno.

 

 

Walter Zambaldi