Con “Voci nella tempesta”, presentato in forma di studio, la Compagnia Teatrincorso – Spazio 14 si è aggiudicata la seconda edizione del concorso Premio nuova_scena.tn, promosso dal Centro Servizi Culturali S. Chiara in collaborazione con il Teatro Stabile di Bolzano e il Coordinamento Teatrale Trentino per valorizzare le potenzialità artistiche delle realtà emergenti che operano in Trentino - Alto Adige con finalità professionali nel teatro contemporaneo.
«Il nostro progetto» ha spiegato Elena Marino, regista di Teatrincorso – Spazio 14 «nasce da una rilettura da un punto di vista femminile di un particolare episodio della prima guerra mondiale: l'esodo forzato dei trentini in Austria all'entrata in guerra dell'Italia nel 1915. È un episodio altamente significativo che prefigura non solo l'idea dei lager della Seconda Guerra Mondiale, ma anche l'attuale situazione di esilio vissuta da intere popolazioni e i centri di raccolta profughi in cui vengono ammassate migliaia di persone costrette ad abbandonare le proprie terre.»
“Voci nella tempesta” porta in scena le vicende di tre donne, intreccia i loro destini, le loro storie, le diverse reazioni di fronte alla tragedia della guerra e dell'esilio. La nota caratterizzante delle tre figure femminili interpretate da Silvia Furlan, Silvia Libardi e Chiara Superbi è l'immensa forza, il coraggio e lo spirito battagliero con il quale presero parte al loro personale conflitto e tentarono di vincerlo: la salvezza possibile – sembrano comunicarci a distanza di quasi un secolo - è nel singolo, nella sua resistenza, nella sua umanità. Dai diari dell’epoca emergono prepotentemente la vitalità che le rendeva ‘soldati’ a difesa della famiglia e della civiltà, l’umorismo con il quale riuscivano a sopravvivere nonostante tutti gli stenti e la fede che le accompagnava. Questi aspetti  hanno permesso alla Compagnia Teatrincorso – Spazio 14 di ricostruire dei personaggi vivi e di tracciare in questo modo una diversa e al tempo stesso inedita storia delle guerre che hanno afflitto l'Europa nel Ventesimo secolo.
Teatrincorso – Spazio 14 è una compagnia fondata nel 2003 a Trento dalla regista Elena Marino e dall’attrice Silvia Furlan che coinvolge numerosi artisti per sviluppare progetti differenti. Il tema centrale da cui si snoda la ricerca della compagnia è l’esplorazione del significato della comunicazione quotidiana nella vita contemporanea con uno stile dinamico capace di combinare performance, video, suono e parola che gli spettatori bolzanini hanno già potuto apprezzare nella stagione “Altri Percorsi/Giovani” del 2010 quando la compagnia trentina presentò Dietro Lo Specchio – I Believe in Perfection dedicato allo scottante problema dell’anoressia.
I biglietti per lo spettacolo sono in vendita presso le Casse del Teatro Comunale (piazza Verdi 40; tel 0471 053800) aperte dal martedì al venerdì dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 19 e il sabato dalle 11 alle 14; online sul sito www.teatro-bolzano.it .
Ricordiamo che ai giovani spettatori under 20 è riservato il prezzo speciale di € 6 a biglietto, come per gli abbonati alla Stagione “La Grande Prosa”. Gli abbonati inoltre, possono utilizzare i loro buoni omaggio anche per la visione degli spettacoli della rassegna “Altri Percorsi”.