Alla serata sarà presente Andrea Castelli, autore ed interprete dello spettacolo “Sanguinare Inchiostro” in scena fino al 30 novembre al Teatro Comunale e interverrà, come ospite, Maurizio Gnerre, professore ordinario di Antropologia ed Etnolinguistica all'Università "L'Orientale" di Napoli. Esperto di antropologia del conflitto, consulente delle Nazioni Unite sui temi delle culture minoritarie, si occupa da anni di minoranze linguistiche, tra cui quelle ladine. La scrittura come pratica e come strumento di controllo è tema ricorrente nei suoi scritti, a partire dal suo primo libro, Linguaggio, scrittura e potere.
L'incontro, ad ingresso libero, vuole essere una riflessione antropologica sul conflitto, attraverso l'approfondimento dei temi suscitati dallo spettacolo, con particolare attenzione al grande impatto socio-antropologico che la pratica della scrittura in trincea ha avuto sui soggetti coinvolti; alle modificazioni del mondo mentale che il passaggio dalla comunicazione orale a quella scritta ha indotto; e all'effetto che tutto ciò ha avuto nella formazione di un'identità linguistica nazionale.