A SARA BERTELA’ IL PREMIO “LE MASCHERE DEL TEATRO ITALIANO” COME MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA NELLO SPETTACOLO “EXIT” DI FAUSTO PARAVIDINO PRODOTTO DAL TEATRO STABILE DI BOLZANO

Al Teatro Stabile di Bolzano un nuovo riconoscimento nazionale: si è svolta ieri sera 5 settembre al Teatro San Carlo di Napoli la consegna dei premi “Le Maschere del Teatro Italiano” organizzato dal Napoli Teatro Festival Italia in collaborazione con l'Agis (Associazione generale dello spettacolo) che ha visto Sara Bertelà vincere il premio come “miglior attrice protagonista” nella commedia “Exit”, scritta e diretta da Fausto Paravidino e presentata in prima assoluta dallo Stabile a conclusione della stagione 2011/ 2012. EXIT sitoSara Bertelà, Nicola Pannelli
Presieduta da Gianni Letta, la giuria di questa terza edizione del Premio era composta da esperti del settore come Caterina Miraglia, presidente Fondazione Campania dei Festival, Giancarlo Leone Direttore Rai Uno, Giulio Baffi critico La Repubblica Napoli, Marco Balsamo direttore compagnia Nuovo Teatro, Marco Bernardi direttore Teatro Stabile di Bolzano, Emilia Costantini critico Corriere della Sera, Masolino D’Amico critico La Stampa, Alberto Francesconi Agis, Maria Rosaria Gianni caporedattore Cultura TG1, Enrico Groppali critico Il Giornale e Sergio Lo Gatto, del sito web Teatro e Critica.
Undici le categorie che sono state premiate nelle serata condotta da Tullio Solenghi, trasmessa su Rai1   a partire dalle 23.45: miglior spettacolo, migliore regia, attore protagonista, attrice protagonista, attore non protagonista, attrice non protagonista, interprete di monologo, scenografo, costumista, autore di musiche, autore di novità italiana. Di grande prestigio i nomi dei finalisti, tra i quali ricordiamo Toni Servillo, Luca Zingaretti, Nicola Piovani, Pippo Delbono, Maurizio Scaparro, Pamela Villoresi, Sabrina Impacciatore, Maria Paiato e Fausto Paravidino che concorreva, sempre per la commedia “Exit”, come “autore di novità italiana”.
Attrice di grande temperamento e sensibilità, diplomatasi alla Scuola del Teatro Stabile di Genova, Sara Bertelà ha collaborato con i maggiori registi italiani sia in ambito cinematografico, sia in quello teatrale: da Massimo Castri a Cristina Comencini, da Carlo Cecchi ad Andrè Ruth Shammah, da Valerio Binasco a Gabriele Lavia. Nelle ultime tre stagioni ha stretto un legame molto forte con lo Stabile bolzanino: oltre ad essere protagonista in “Exit” di Paravidino, ha interpretato gli spettacoli “Il ritorno” di Carlotta Clerici e “Troiane” di Euripide per la regia di Marco Bernardi, direttore della prestigiosa istituzione teatrale altoatesina. L’interpretazione di Sara Bertelà - in questa commedia è affiancata da Nicola Pannelli, Davide Lorino e Angelica Leo - è stata preferita a quelle di due illustri colleghe come Pamela Villoresi in per “Memorie di una schiava” e Manuela Mandracchia per “John Gabriel Borkman”. Profonda ed esilarante, “Exit” racconta le vicende sentimentali di quattro personaggi alla ricerca di una via d’uscita da una vita che ha deluso molte delle loro aspettative. Uno spettacolo che ha riscosso grande successo di pubblico e critica e che intraprenderà quest’anno il secondo anno di tournèe nelle più importanti piazze italiane.