Il Tsb premiato dal pubblico e dal ministero

 

Nonostante la campagna abbonamenti sia distante dalla conclusione, il Teatro Stabile di Bolzano ha già siglato un nuovo record: mai nella storia del teatro in Piazza Verdi gli abbonati sono stati così numerosi. Ma non sono solo il numero di abbonamenti, cresciuti nelle due passate stagioni del 67%, e delle presenze a premiare gli sforzi di programmazione e le attività dello Stabile bolzanino: di recente la Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha pubblicato le assegnazioni del FUS (Fondo Unico dello Spettacolo) per l’anno 2017 e il Teatro Stabile di Bolzano, diretto da Walter Zambaldi, si è classificato secondo tra i Teatri di Rilevante Interesse Culturale in Italia per punteggio ottenuto.
La qualità del livello artistico, la capacità produttiva, la forza occupazionale anche delle giovani generazioni, sono tra i principali e articolati criteri fissati per la valutazione del Ministero. La programmazione lungimirante e di alta qualità del TSB ha raggiunto più volte il podio delle valutazioni del Mibact. Un buon auspicio per la pianificazione del prossimo triennio 2018-2020, anno in cui lo Stabile compirà 70 anni.