Toni Servillo, Alvia Reale, Alessandro Haber, Paolo Rossi, Mario Perrotta, Paola Roscioli e Andrea Castelli, sono solo alcuni dei protagonisti del nuovo cartellone che lo Stabile propone a Bressanone, Brunico e Vipiteno.

PUOI RESTARE QUANTO VUOI! Ė lo slogan della nuova stagione del Teatro Stabile di Bolzano che accoglie il pubblico e propone autori, temi e protagonisti della scena contemporanea internazionale.

Europa Cabaret” è uno spettacolo, ma nello stesso tempo anche evento speciale e una coproduzione italo- spagnola che aprirà la nuova stagione al Centro Trevi di Bolzano. Un luogo di cultura dove si incroceranno i testi di Michele De Vita Conti e Roberto Cavosi e le visioni registiche di Serena Sinigaglia e Carlos Martin nell’indagare il concetto di Europa. “Europa Cabaret” che verrà interpretato da una compagnia plurilingue di attori, è un percorso drammaturgico che si interroga – tra il serio e il faceto - su cosa significhi sentirsi europei.

Esilaranti e malinconici sono i percorsi della memoria lungo cui Andrea Castelli condurrà il pubblico per ritrovare lo sguardo stupito e meravigliato di un tempo. “La Meraviglia – Voci e storie dalla città sotterranea” è uno spettacolo di Castelli scritto appositamente per essere interpretato assieme al contrappunto musicale di Emanuele Dell’Aquila.

 banner Elvira 002 FabioEsposito

Per la prima volta nelle stagioni dello Stabile bolzanino, Toni Servillo, star del cinema e del teatro, giunge al Comunale di Bolzano dello Stabile come regista e interprete di “Elvira”, testo dedicato all’attività artistica di Louis Jouvet, grande innovatore del Teatro del Novecento. “Elvira”, spettacolo che ha all’attivo una tournée internazionale e che verrà presentato eccezionalmente in 5 recite, porta il pubblico in un teatro chiuso, quasi a spiare un grande regista e un’allieva impegnati nel particolare momento della creazione di un personaggio.

banner dellaquila rossi

Un vero e proprio omaggio al pubblico altoatesino sarà “Dove eravamo rimasti” spettacolo in cui Paolo Rossi racconta il suo teatro e la contemporaneità nel modo che da sempre lo contraddistingue: irriverente, rivoluzionario, pirotecnico e incontenibile. Il meglio del repertorio dell’indomabile guitto arricchito da aneddoti che riguardano la sua vita e il suo mestiere: un excursus che si nutre di cabaret, Molière, Cecchelin, Jannacci, Gaber e Shakespeare.

Quando i classici risplendono grazie agli sguardi degli artisti di oggi: “La casa nova” di Carlo Goldoni diretta da Giuseppe Emiliani e interpretata da Piergiorgio Fasolo, Stefania Felicioli, Lucia Schierano affiancati dalla compagnia dei Giovani del Teatro Stabile del Veneto, restituisce tutta la dinamicità della messa in scena e la vivacità dei dialoghi della commedia goldoniana.

IMG 1560 collage haber reale

Dal 1949 continua a riscuotere un successo dilagante: stiamo parlando di “Morte di un commesso viaggiatore” di Arthur Miller, la storia di un piccolo uomo e di un sogno più grande di lui nell’America degli anni Cinquanta. Ad interpretarlo, per la prima volta, un animale del palcoscenico come Alessandro Haber affiancato da Alvia Reale. La regia è affidata alle sapienti mani di Leo Muscato.

Gerschwin Suite / Schubert Frames” è il titolo di due omaggi ai giganti della musica che la MM Contemporary Dance Company, realtà di eccellenza della danza italiana, presenterà per il consueto appuntamento con la danza.

La stagione si conclude con il secondo capitolo della trilogia In nome del padre, della madre, dei figli di Mario Perrotta. Autore, attore sensibile e duttile, Perrotta sposta la lente di ingrandimento sulla figura “Della Madre”. Ad accompagnarlo nella sua indagine teatrale sulla figura materna troviamo lo psicanalista Massimo Recalcati e Paola Roscioli, attrice che lo affiancherà in scena.