LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO

MARCO PAOLINI IN UN BLADE RUNNER TRA VENEZIA E BELLUNO

testi di Gianfranco Bettin e Marco Paolini
con Marco Paolini

JOLEFILM

Tra Venezia e Belluno, in un domani molto prossimo in cui la tecnologia ha defi nitivamente rivoluzionato la vita degli esseri umani e gli istituti scolastici sono intitolati a Steve Jobs invece che a Giuseppe Ungaretti, Marco Paolini colloca le avventure surreali di un padre e un fi glio costretti a difendere il loro legame dall’invasione pervasiva quanto subdola della tecnologie nelle nostre vite. In Le avventure di Numero Primo, scritto insieme a Gianfranco Bettin, Paolini porta in scena la fantascienza con la maestria a cui siamo abituati. Protagonista di questo nuovo racconto teatrale, ambientato negli anni Venti del Duemila, è un bambino di cinque anni nato chissà dove, un “numero primo” generato da un evolutissimo programma di laboratorio. Al suo fianco Ettore, un padre naturale che si prende cura del giovane ambitissimo prototipo di essere umano, capace di plasmare il mondo attorno a sé assorbendo esperienza.«Ho un’età in cui non sento il bisogno di guardare indietro, di ricostruire, preferisco sforzarmi di immaginare il futuro, così farò un Album con nuovi personaggi» commenta Paolini. «Parlerò della mia generazione alle prese con una pervasiva rivoluzione tecnologica. Parlerò dell’attrazione e della diffi denza verso di essa, del riaffi orare del lavoro manuale come resistenza al digitale. Parlerò di biologia e altri linguaggi, ma lo farò seguendo il filo di una storia come ho fatto con i primi Album».

 

Durata 120 minuti, atto unico

 nella foto: Marco Paolini / credit Marco Caselli Nirmal

Bolzano: Teatro Comunale (Sala Grande)

Turno A giovedì 25 gennaio h. 20.30
Turno B venerdì 26 gennaio h. 20.30
Turno C sabato 27 gennaio h. 20.30
Turno D domenica 28 gennaio h. 16.00