Cartella stampa 2016/2017

 

DUE FRATELLI E UNA SCELTA CHE CAMBIERA’ LA LORO FAMIGLIA: DAL 13 AL 16 DICEMBRE LO STABILE PRESENTA “DALL’ ALTO DI UNA FREDDA TORRE” PER LA RASSEGNA WORDBOX, PAROLE PER IL TEATRO

L’ultimo appuntamento del 2016 per la rassegna Wordbox-Parole per il teatro che si svolgerà dal 13 al 16 dicembre alle 18.30 nella sala prove del Teatro Comunale (7° piano) , coinvolgerà gli spettatori nelle dinamiche più intime di due fratelli poco più che trentenni. Dall’alto di una fredda torre, scritto da Filippo Gili, racconta della malattia improvvisa e misteriosa di una madre e di un padre cui viene diagnosticato un morbo rarissimo, chiamato Braussperger. L’unico modo per salvarli è un trapianto di midollo, ma contrariamente a quanto previsto, solo la figlia ha il midollo compatibile, ed è solo una l’operazione cui si possa sottoporre il donatore. Ai due figli restano dieci giorni per decidere se salvare la vita o al padre o alla madre, tenuti volutamente all’oscuro di tutto…

Angiola Baggi, Raffaele Balzano, Roberto Caccioppoli, Barbara Petti, Mario Sala e Caterina Vertova, diretti da Roberto Cavosi e accompagnati musicalmente dal sassofonista Alfredo Santoloci, interpreteranno questo dramma psicologico che conclude la prima edizione di Wordbox. La rassegna del Teatro Stabile di Bolzano invita gli spettatori alla scoperta di testi nuovi nella fase cruciale della messa in scena teatrale, vale a dire le prove a tavolino, il momento in cui nascono i personaggi che prenderanno vita nello spettacolo. Riservate a un massimo di 20 spettatori a replica, le ‘mise en espace’ si tengono in luoghi solitamente inaccessibili al pubblico, proprio come la sala prove al settimo piano del Comunale di Bolzano in cui si terrà la lettura scenica del testo di Filippo Gili. Diplomato presso la “Silvio d’Amico” di Roma, negli anni ’90, Filippo Gili recita in diversi allestimenti di Luca Ronconi. Ha recentemente firmato come regista Porte chiuse da Sartre, Spettri da Ibsen, Oreste scritto a quattro mani con Marco Bellocchio, Tre sorelle da Cechov e l’Amleto con Daniele Pecci. Nel 2016 è andata in scena la sua Trilogia di mezzanotte diretta da Francesco Frangipane; per Uffici Teatrali, la compagnia di cui è cofondatore, ha curato la regia di Antigone di Sofocle e di Zio Vanja di Cechov.
La prossima edizione di Wordbox si svolgerà da gennaio a marzo 2017, sempre per la regia di Roberto Cavosi. Tutti gli spettacoli vengono registrati da Rai Alto Adige e sono disponibili su podcast sul sito www.raibz.rai.it .
I biglietti sono acquistabili al prezzo di €5, presso le casse del Teatro Comunale di Bolzano (aperte dal martedì al venerdì dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 19 e sabato dalle 11 alle 14.00). Online sul questo sito.