Cartella stampa 2015/2016

 

INIZIO STAGIONE FOLGORANTE PER IL TEATRO STABILE DI BOLZANO: ABBONAMENTI AUMENTATI DEL 44%

 

I telefoni continuano a squillare negli uffici del Teatro Stabile di Bolzano: i biglietti per gli spettacoli della stagione “La Grande Prosa” stanno andando letteralmente a ruba. La grande attesa per i prossimi appuntamenti in cartellone non è che un’ulteriore conferma dell’inizio di stagione folgorante dello Stabile bolzanino diretto da Walter Zambaldi. Concluse le campagne abbonamenti in tutti i centri in cui lo Stabile propone la sua stagione, si può fare un primo punto della situazione e i dati che ne risultano sono a dir poco lusinghieri: il totale degli abbonamenti alla stagione 2015/2016 è cresciuto del 44% rispetto alla scorsa stagione. Molto importante inoltre l’incremento del 75% di giovani abbonati under 26.
A Bolzano e a Merano gli abbonati sono aumentati di oltre il 40%. Ancora più imponente l’incremento di Vipiteno dove il numero degli abbonamenti è raddoppiato. A Bressanone la campagna abbonamenti si è conclusa con + 64%, mentre a Brunico si registra un incremento del 33%.
L’esordio di stagione con la produzione dello Stabile “Molière: la recita di Versailles” interpretata da Paolo Rossi, ha ottenuto ottimi risultati anche nello sbigliettamento, registrando il tutto esaurito al Teatro Comunale di Bolzano, al Puccini di Merano e al Forum di Bressanone. Quello che è stato definito lo spettacolo più atteso di quest’anno, nato dalla creatività di uno degli autori più rappresentati anche all’estero come Stefano Massini, dal capocomico per eccellenza Paolo Rossi e dall’esperienza scenica e visiva di un regista del calibro di Giampiero Solari, si prepara a toccare i più importanti teatri d’Italia e, per la prima volta nella storia del Teatro Stabile, sarà presentato per due settimane in uno dei templi del teatro europeo, vale a dire il Teatro Strehler di Milano.